Comunicato stampa
Ginevra, 2 aprile 2020
 
 
 
 
 
 
 

Abilis, partner del centro di screening per
il coronavirus «drive-in» di Berna

La piattaforma sanitaria digitale Abilis riveste un ruolo importante nello screening del COVID-19. Nel quadro del centro di test installato a Berna (BernExpo), Abilis ha creato un questionario di valutazione online (Coronacheck Abilis) e garantisce gli scambi di informazioni protetti tra le diverse persone coinvolte. Le persone invitate a sottoporsi al test ricevono un’e-mail con un identificativo da presentare al centro di test. I risultati vengono trasmessi segnatamente tramite notifiche sull’app mobile Abilis.

Il Cantone di Berna ha creato una struttura di test in veicolo (drive-in corona) nell’area di BernExpo, operativa da questo giovedì 2 aprile allo scopo di facilitare i test di screening per il COVID-19 degli abitanti del Cantone. Per aumentare l’efficacia e non intasare le infrastrutture sanitarie, le persone che temono di essere affette dal virus possono compilare un questionario di valutazione online (https://coronacheck.abilis.ch, disponibile in francese e tedesco) che determinerà se devono o no recarsi sul posto per sottoporsi al test.

In caso di responso positivo, Abilis, la piattaforma di sanità elettronica, invia al paziente un’e-mail con le informazioni pratiche e un identificativo che consegnerà al suo arrivo al centro di screening. Entro 24 o 48 ore al più tardi, se il paziente non è infetto, riceve una notifica tramite l’app mobile Abilis sul suo smartphone. Se il risultato del test è positivo, un medico lo chiama e gli indica la procedura da seguire.

«Grazie alla selezione elettronica, la fase di screening diventa più efficace, ma soprattutto non sovraccarica inutilmente il sistema medico. Abilis permette lo scambio di dati, in modo interamente protetto, tra i laboratori di analisi, i medici e i pazienti. Siamo lieti che il nostro sistema Abilis partecipi alla lotta contro il COVID-19 rendendo servizio ai pazienti, al personale medico e al Cantone di Berna», dichiara il dott. Mario Magada, direttore generale di Ofac, la cooperativa professionale dei farmacisti svizzeri che ha sviluppato la piattaforma Abilis.

Contatto per i media: Martine Ruggli, Portavoce Ofac / Abilis
communication@ofac.ch, Tel. 079 370 68 99

A proposito di Abilis
Abilis, la piattaforma sanitaria digitale, offre al paziente la possibilità di avere una visione d’insieme del suo piano di medicazione grazie a un’app mobile che può scaricare gratuitamente. Il paziente può inoltre rinnovare con un clic il suo trattamento presso la sua farmacia di fiducia. Le informazioni sanitarie (trattamenti in corso, allergie, profilo sanitario) possono quindi essere consultate sempre e ovunque. Le informazioni comprese in Abilis sono affidabili in quanto provengono direttamente dalle farmacie. Tutti i dati sensibili sono trattati in datacenter situati in Svizzera in modo interamente sicuro e protetto come lo attestano le certificazioni ISO27001, OCPD e GoodPriv@cy di cui Abilis è in possesso.

A proposito di Ofac
Ofac è la cooperativa professionale dei farmacisti svizzeri, fondata nel 1963 a Ginevra. I suoi soci rappresentano oggi oltre il 70% dei farmacisti d’officina del paese. Ofac sostiene le farmacie socie nelle loro varie attività. La sua funzione principale concerne le prestazioni amministrative, e segnatamente la fatturazione agli istituti di assicurazione (17 milioni di fatture all’anno per un importo che supera i 2 miliardi di franchi). Tra le altre attività rientrano lo sviluppo e la commercializzazione di sistemi informatici di gestione di farmacie e la creazione di strumenti moderni destinati ai professionisti di cure e integrati sulle piattaforme informatiche, come nel caso della piattaforma sanitaria Abilis.